Auteurs

Auteurs

Nouveaux livres

I miei settantacinque giorni di prigionia a Kigali

87549-297
20,00 €

Guy Theunis, cittadino belga di 60 anni, è stato arrestato il 6 settembre 2005 a Kigali, quando era in transito per il Belgio. L’11 settembre, alla conclusione di un tribunale popolare, è stato accusato di partecipazione al genocidio del 1994 con la conseguenza di venire incarcerato nella Prigione centrale di Kigali. Quando stava per nascere il caso Theunis, un gruppo di parlamentari europei ha firmato un appello di sostegno il 30 settembre 2005.
Padre Guy Theunis ha vissuto 24 anni in Ruanda, dal 1970 al 1994. Ha esercitato diverse funzioni come sacerdote, professore di Bibbia e giornalista. Soprattutto dal 1990 si impegna nell’Associazione ruandese della difesa dei Diritti della persona e delle Libertà pubbliche (ADL). Ha un ruolo importante nella pubblicazione del primo rapporto dell’ADL (dicembre 1992), che è all’origine della commissione d’inchiesta internazionale effettuata in Ruanda nel 1993 sotto la direzione di Alison Des Forges e di Éric Gillet.
Quali sono le ragioni che hanno spinto le autorità di Kigali ad arrestarlo nel settembre 2005, quando era già stato nel Paese dopo il genocidio del 1994? È quanto tenta di mettere in evidenza Guy Theunis in un racconto, basato sul suo diario di prigionia. Un racconto che ci immerge nel cuore della Prigione centrale di Kigali e ci chiarisce il funzionamento del tribunale popolare gacaca. Il dossier d’accusa si presenterà vuoto, secondo il giudizio degli avvocati ruandesi, e cosi sarà confermato dalla giustizia belga, che lo classificherà senza seguito. Il libro di Guy Theunis contribuisce ad una migliore conoscenza degli eventi e della situazione nel Ruanda dopo 1994.
Guy Theunis è nato a Bruxelles nel 1945. Sacerdote e membro dalla Società dei Missionari d’Africa (Padri Bianchi), dal 2007 è responsabile delle sessioni di rinnovamento biblico e spirituale a Gerusalemme. Insegna anche all’Istituto Lumen Vitae di Bruxelles (Namur). I suoi insegnamenti per la non violenza attiva e la difesa dei diritti della persona gli hanno valso, il 15 febbraio 2006, il premio per la Pace promosso dal settimanale belga Kerk en Leven.

87549-297

Fiche technique

Année de parution
2019
ISBN
978-2-87549-297-5
Format (en mm)
A5 portrait (148 x 210)
Nombre de pages
401
Type d'impression
Couverture en couleurs et intérieur en noir/blanc
Type de brochage
Couverture souple, dos collé
Poids (en grammes)
400

21 autres livres dans la même catégorie :