Auteurs

Auteurs

Gli operai per la messe in Mt 9,35-10,1

87549-153
15,00 €

Il brano redazionale di Mt 9,35-10,1 evidenzia la particolare sensibilità ecclesiale dell’evangelista. Si situa in un momento significativo della narrazione, saldando il ministero di Gesù con la missione dei discepoli così che non si crea alcuno stacco e differenza nell’agire per la salvezza dell’umanità. Lo studio prende in esame il brano evangelico nella sua natura redazionale mediante l’analisi letteraria e ne evidenzia le prospettive teologiche. I discepoli sono sostanzialmente inseriti nell’opera salvifica. Con il dono dello Spirito Santo ricevono le facoltà spirituali, che li rendono simili al maestro e idonei a realizzare la salvezza da lui operata, ovunque siano inviati, dilatandola nel tempo e nella geografia umana. I doni carismatici li impegnano in modo particolare a pregare «il signore della messe perché mandi operai nella sua messe» (Mt 9,38). Svolgono così il ruolo, che Gesù ha avuto nell’identificazione della loro vocazione. Uniti a lui nella preghiera, riconoscono che il Padre è all’origine della salvezza degli uomini e di ogni persona, chiamata a collaborare per completare tra gli uomini l’opera salvifica di Gesù. Nel panorama biblico la presente ricerca è la prima, che si dedichi direttamente allo studio del comando della preghiera per gli operai e lo interpreti nel rispetto dell’unità letteraria del testo e secondo la teologia matteana. La tematica svolta mette in luce la dinamica missionaria della vocazione cristiana e la necessità di raccordarla al progetto salvifico del Padre mediante l’obbedienza alla preghiera comandata da Gesù ai suoi discepoli.

87549-153

Fiche technique

Année de parution
2017
ISBN
978-2-87549-153-4
Format (en mm)
A5 portrait (148 x 210)
Nombre de pages
400
Type d'impression
Couverture en couleurs et intérieur en noir/blanc
Type de brochage
Couverture souple, dos collé
Poids (en grammes)
580

21 autres livres dans la même catégorie :