Auteurs

Moyens de paiement

Dio è amore e il suo amore è eterno Agrandir l'image

Dio è amore e il suo amore è eterno

9601316-2

Nouveau

8,00 €

Fiche technique

Année de parution 2017
ISBN 978-2-9601316-2-8
Auteur Collectif (sous la direction de J. Sagahutu)
Format A5
Nombre de pages intérieures 97
Couleurs Couverture et intérieur en couleurs
Finition Dos collé
Poids (en grammes) 120

En savoir plus

«Dio è amore» (1Gv 4,8). Da un secolo all’altro, in tutte le lingue e in numerose nazioni molti, e ciascuno alla propria maniera, hanno scelto di seguire Gesù e di mettere in pratica il Vangelo sia con la predicazione che con la contemplazione, sia con la fede ardente che con le opere di carità, per rendere migliore le condizioni della vita umana. Tutti hanno dato una testimonianza toccante della presenza reale di Dio in mezzo a noi. Anche in tempi di crisi profonda! Questi gesti di bontà e di generosità continuano a testimoniare che là dove c’è l’amore, Dio è presente. Questo amore non può morire: è eterno.

Durante l’audienza generale del 21 giugno 2017, Il Santo Padre ci ricordava che «non possiamo dire che è più facile essere delinquenti che santi! No, aveva detto il Papa Francesco. Si può essere santi, perché ci aiuta il Signore. È Lui che ci aiuta». Questa affermazione sottolinea l’armonia del mistero di due movimenti nella vita dei santi: il movimento verticale (divino) e il movimento orizzontale (umano). Nella loro vita, i santi hanno partecipato coraggiosamente all’opera della diaconia e all’edificazione della Chiesa, ma sopratutto il Signore li ha sostenuti per loro santificazione. Gli atti di carità, la comunicazione della testimonianza e la profondità dei loro insegnamenti sono atti d’amore dello Spirito Santo, che è l’amore di Dio.

Nelle pagine seguenti proponiamo l’esempio di alcune figure di ieri e di oggi, che con il dono della loro carità e abnegazione continuano a suscitare il carisma della carità in molti uomini e donne del nostro tempo: Santa Madre Teresa (1910-1997), il Canonico Pietro-Giuseppe Triest (1760-1836) fondatore di diverse congregazioni tra le quali i Fratelli della Carità, San Benedetto (IV secolo) e il suo discepolo Placido (518-542), San Francesco de Sales (1567-1622), San Damiano di Molokai (1840-1889) della Congregazione dei Sacri Cuori di Gesù e di Maria, Sant’Annibale Maria Di Francia (1851-1927), Padre Baudouin Waterkeyn (1931-2014) dei Missionari d’Africa, don Giuseppe Fraipont Ndagijimana (1919-1982) un prete belga naturalizzato ruandese, il gesuita Theilhard de Chardin (1881-1955), il beato Giorgio Frassati (1901-1925), per non citarne che alcuni.

I giovani, i cui nomi sono scritti nell’atto di ringraziamento, hanno voluto saperne di più. Alcuni ne hanno parlato con il Superiore generale dei Fratelli della Carità, altri con il Parroco di Maredsous o con il compianto Padre Baudouin Waterkeyn… Ciò che è bello è che non solo ne parlano con i loro sacerdoti, i loro genitori, nonni o bisnonni, ma anche danno testimonianza di quanto hanno appreso. In una parola ci interpellano, perché la nostra società sia migliore e divenga un mondo d’amore e di pace.

Ringrazio Fr. René Stockman per la sua disponibilità e il suo incoraggiamento. Spero che tutti coloro che fanno del bene si riconoscano nelle risposte, che egli dà ai giovani, e che questi «santi giovani» contribuiscano senza dubbio a rendere migliore la nostra società. Si tratta di una «cordata del Bene» che discende da Dio creatore: «Come il Padre mi ha amato». Questo comandamento dell’amore divino e il suo compimento (Gv 15,9-17) ci permettono di affermare con San Paolo (1Cor 12,31-13,13) che l’amore non si spegnerà mai, perché «Dio è eterno».

6 autres produits dans la même catégorie :